accessibile
Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti. Maggiori informazioni sui cookies.

Chiudi













IN PRIMO PIANO

Prime anticipazioni sulla nuova edizione del festival
ANCHE QUEST'ANNO IL FESTIVAL DI SETTEMBRE FA "PEM!"

Il primo nome svelato è quello della cantante e percussionista Marina Rei, nota per l'hit "Primavera", le sue partecipazioni a Sanremo e al concerto benefico "Amiche per l'Abruzzo" quando accompagnò alla batteria i pezzi di Giorga, Laura Pausini, Nada, Loredana Bertè e Carmen Consoli. Marina Rei sarà all'arena del Parco Torre il 10 settembre ma PeM!, acrononimo di "Parole e Musica in Monferrato", giunto alla quattordicesima edizione prevede almeno altri nove incontri fra San Salvatore, Valenza e nei comuni vicini. Il festival è un unicum, qui, nell'atmosfera rilassata delle serate di fine estate gli artisti si raccontano accompagnati da una manciata di canzoni, in luoghi di grande suggestione: le colline del Monferrato. Il primo degli appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, è previsto per il 26 agosto. In questa data, la musica lascerà spazio alle parole: il giornalista di Repubblica Maurizio Crosetti, insieme al critico letterario Giovanni Tesio, racconterà la storia di Fausto Coppi nel centenario della nascita del campione del ciclismo italiano. Il calendario dei nomi è in divenire e presto saranno svelate altre sorprese accompagnate dalle date e dai luoghi scelti per fare da sfondo ad un festival che ormai ha ottenuto riconoscimento nazionale (un anno fa la rivista Panorama segnalò PeM! come una delle dieci rassegne estive più interessanti del 2018) come dimostrano i tanti artisti che vi hanno partecipato, nomi come Nada, Ghemon, Ex-Otago, Frankie hi nrg, Luca Barbarossa, Irene Grandi, Diodato, Giorgio Conte, Vittorio De Scalzi, Massimo Bubola e, in ambiti non musicali, Guido Catalano, Ernesto Ferrero, Rosetta Loy, Gianluigi Beccaria, Natalino Balasso, Guido Davico Bonino e l'attrice Anita Caprioli. Anche quest’anno la rassegna si avvale della direzione artistica del giornalista Enrico Deregibus, coadiuvato da Riccardo Massola, ideatore della manifestazione nel 2007. Sarà proprio il direttore artistico a intervistare gli artisti, che si sveleranno con le parole e non solo con le loro canzoni. La Fondazione Capellino, che presto inizierà a San Salvatore Monferrato i lavori di recupero urbanistico e agricolo-paesaggistico della sua futura sede Villa Fortuna, inviterà il pubblico in questo meraviglioso scenario presentando progetti di agricoltura sostenibile, con le musiche e i racconti degli illustri ospiti che il fondatore, Pier Giovanni Capellino, accoglierà sotto gli alberi secolari della villa.




Dal 26 agosto parte la nuova edizione della rassegna
SETTEMBRE SANSALVATORESE: QUARANT'ANNI INSIEME

Nasce negli anni '70, precisamente nel 1974, e prosegue con qualche interruzione nel corso del tempo fino ad oggi: è il "Settembre Sansalvatorese", creazione del sindaco Carlo Palmisano che decise di dare valore alle attività del paese invitandole a costruire un calendario nel mese del rientro vacanziero, che nel Monferrato è significativo per la tradizione che lo lega alla vendemmia e alle feste organizzate nei cortili delle cascine quando veniva staccato l'ultimo grappolo e tutti insieme ci si ritrovava per chiudere l'impegnativa stagione della raccolta dell'uva. Sarebbero più di quaranta, ma entrò in crisi e venne sospeso per poi ricominciare negli anni duemila e diventare un riferimento per tutto il territorio che vede in San Salvatore Monferrato il Comune che più valorizza gli aspetti di intrattenimento e festa come strumento per mantenere viva la comunità e per creare attenzionalità e interesse verso la cittadina della Torre Paleologa. "Settembre Sansalvatorese" è diventato sinonimo di serate all'aperto ad ascoltare musica, racconti, assistere a spettacoli ed esibizioni sportive, dalle le canzoni del "Campanone d'Argento" ai virtuosismi degli sportivi in piazza carmagnola. Ma è anche la rassegna degli ospiti illustri, mai come in questi anni così tanti: come Edoardo Mangiarotti, il signore della scherma, colui il quale ha partecipato a più olimpiadi di tutti fino ai cantanti Luca Barbarossa, Irene Grandi, Nada, scrittori e autori importanti come Umberto Eco fra tutti, quando la Biennale letteraria si svolgeva nel pieno del mese di settembre. Anche quest'anno la rassegna sarà ricca di appunamenti e saprà soddisfare i gusti di tutti: ci saranno intrattenimento, spettacoli, sport, personaggi noti e incontri piacevoli, iniziative grandi e piccole, una varietà di occasioni per stare insieme all'aperto e mantenere viva la tradizione monferrina del mese che chiude la stagione estiva e guarda all'autunno, coi colori caldi che offre la natura delle nostre colline.

Nelle prossime settimane verrà reso noto il programma da scaricare in PDF. Tutti i dettagli della rassegna saranno nella pagina di questo sito e su facebook.

Nelle foto uno dei tanti spettacoli teatrali del Settembre Sansalvatorese "La Locandiera" e alcune copertine dei depliant con il programma della kermesse.





ORARIO SPORTELLO TASSA RIFIUTI

GIORNI SPORTELLO TARI

Lunedì 17 Giugno 2019
Lunedì 24 Giugno 2019
Lunedì 01 Luglio 2019
Lunedì 15 Luglio 2019
Lunedì 29 Luglio 2019
Lunedì 05 Agosto 2019

dalle ore 9,30 alle 15,00;

ORARIO DAL 02 SETTEMBRE AL 31/12/2019:
TUTTI I LUNEDI' DALLE ORE 09,30 ALLE 13,00





LA BOTTEGA DELLA MEMORIA

Un paese vivo lo vedi dalla gente, dal modo che ha di relazionarsi e vivere la comunità, lo vedi dal numero di iniziative che si organizzano, dalla partecipazione, dal numero delle associazioni di volontariato e lo vedi dai negozi: quanti sono, dove sono situati, i generi che vendono e la loro radicata presenza. I negozi sono un valore, accendono le vie, le animano, sono un presidio di umanità, offrono servizi ai cittadini e contribuiscono ad arricchire l’economia di un comune. "Botteghe della Memoria" è la mostra fotografica che li celebra e li incorona. Aperta dall’8 al 16 giugno nei corridoi di Palazzo Carmagnola, l’esposizione annovera documenti rari, licenze commerciali, inserzioni pubblicitarie e tantissime fotografie dei negozi della San Salvatore che fu. Ricca è anche la galleria dei volti dei gestori, visi famigliari a tantissimi sansalvatoresi che legano quelle persone a episodi della propria vita. Ed è anche per questo che la mostra è stata

voluta: per una sorta di ringraziamento al servizio offerto alla comunità da parte di chi era ed è dall’altra parte del bancone, sia quello di un negozio di alimentari che un caffè. Per rendere consapevoli i cittadini che un negozio è linfa di vita per ogni paese e per ogni città. La mostra ricostruisce nel dettaglio le vie principali del commercio, elenca uno per uno tutti i negozi e i gestori che si sono succeduti, traccia una mappa della memoria che è frutto di un lungo lavoro di raccolta di documenti e immagini, dagli archivi comunali e dagli album di famiglia di chi ha voluto condividere le proprie foto per proseguire il progetto di "Banca dei ricordi" promosso dal Comune. Una nuova mostra che si aggiunge alle altre realizzate da oltre un decennio dal Comune, per promuovere la storia del costume locale.

La mostra sarà aperta dall'8 al 16 giugno. Inaugurazione Sabato 8 giugno - ore 18 con brindisi e aperitivo.

ORARI DI APERTURA:

Domenica 9 giugno ore 10 - 13 e 15 - 19,30 Dal lunedì al venerdì ore 18 - 19,30 Sabato 15 e domenica 16 giugno ore 10 - 13 e 15 - 19,30 INGRESSO LIBERO




Tutto il programma della patronale 2019
DOMENICA E' PRIMAFESTA

Torna la festa della città della Torre e come tradizione vuole, è il giorno della domenica di Pentecoste. La giornata di domenica sarà anticipata dagli eventi del sabato, l'inaugurazione della mostra fotografica sui negozi "Botteghe della memoria", dalla cena con le specialità cucinate dalla proloco e dal game show in piazza, alle 21, "Il Cervellone". Un'ottimo inizio per la patronale che avrà il suo culmine proprio domenica, dalle 10 in poi, con mercatino di hobbysti e produttori tipici (sono in arrivo anche le bancarelle degli amici gemellati del Comune di Agerola, sull'alta costiera amalfitana) e il divertimento offerto da giostre, trenino panoramico, saltimbanchi e raccontastorie.

Ci saranno il gruppo musicale folk "Scilla e Cariddi" che nell'atmosfera raccolta del cortile allieteranno i visitatori con recitazione e canzoni, le magie del mago canticchio per i più piccoli e le favore dei "Frutti di bosco". Giochi di un tempo come "Indovina il peso" e tanta allegria con numerosi momenti di intrattenimento e gli sbandieratori della Società Aleramica di Alessandria. Al mattino alle 11,30 nella chiesa di S. Martino si celebrerà la messa della festa patronale e per tutto il giorno si potrà prendere la navetta-pulmino per visitare i giardini di Villa Genova. Per tutto il giorno Palazzo Carmagnola sarà aperto ai visitatori della mostra fotografica dei negozi d'epoca e per la salire sulla cima della torretta; la chiesa della Beata Vergine Assunta verrà aperta per l'occasione e ci sarà una guida, si potrà pranzare e cenare alla "Piazzetta del Gusto". Alle 14,30 ci saranno i giochi dei "MiniRioni" al Parco della Torre Paleologa e nel pomeriggio in piazza si ballerà con la scuola di danza Music On. La cultura non mancherà con due eventi particolari: le letture poetiche di Igino Ugo Tarchetti (assegnazione della borsa di studio universitaria 2018) e il concerto "Mozart per PrimaFesta" con il coro del Conservatorio Vivaldi di Alessandria (ore 18,30 presso la chiesa di S. Martino). Alle 21, dopo la cena delle specialità della Proloco, si balla in piazza con gli A-Live (Pop-Rock e Disco Music). Per chi frequenterà sei degli eventi in programma e timbrerà il "Passaporto di PrimaFesta" una bellissima sorpresa.

SCARICA IL PROGRAMMA IN FORMATO PDF




Il mondo di PrimaFesta in 6 timbri esclusivi
IL PASSAPORTO DI PRIMAFESTA

 

Una delle novità 2019 della patronale è la collezione dei bellissimi timbri realizzati per l'occasione da collezionare sul passaporto che sarà disponibile per tutti i visitatori della festa. Recandosi nei 6 luoghi della festa indicati, si potrà ottenere un timbro che certifica la visita e completandolo, a fine giornata, ricevere una bellissima sorpresa in omaggio. L'iniziativa coinvolge questi luoghi: Piazzetta del Gusto, Mostra Botteghe della Memoria, Santuario Madonna del Pozzo, Giardini di Villa Genova, Chiesa della B. V. Assunta e Trenino PrimaFesta Express. Il passaporto si può richiedere in uno dei sei punti e nel gazebo davanti al municipio.




PrimaFesta, la serata novità di sabato 8 giugno
IL CERVELLONE - IL GIOCO


Arriva per la prima volta in piazza Carmagnola il quiz multimediale per eccellenza: sabato 8 giugno, dalle 21, i partecipanti al game show "Il Cervellone" potranno sfidarsi giocando dividendosi in squadre, rispondendo a domande sui più svariati argomenti. Tanti regali in palio e per i primi classificati un soggiorno per 4 persone di una settimana in Italia o all'estero!




PrimaFesta: le specialità della Proloco sabato sera e domenica
IL MENU' DELLA PIAZZETTA DEL GUSTO

PrimaFesta non è una vera festa senza le specialità della Proloco Vivacittà. Quest'anno i volontari hanno organizzato un servizio di ristorazione di prim'ordine con cena sabato sera, pranzo e cena domenica. La carta prevede Agnolotti con brasato, agnolotto fritto (novità street food), trofie al pesto e al sugo di pomodoro, grigliata di carne, patatine e dolci casalinghi con una selezione di birre artigianali e vini.




Settimane Verdi: sboccia una nuova idea
SAN SALVATORE, COMUNE FIORITO?

Agostino Giusto, esperto di "Comuni Fioriti" sabato pomeriggio alle 17, incontrerà i cittadini e i presidenti delle associazioni sansalvatoresi per spiegare l'evoluzione della certificazione di "Comune Fiorito", un marchio di qualità che si evolve e che non interesserà soltanto l'aspetto floreale dei comuni che aderiscono, ma anche le caratteristiche di sostenibilità, di coerenza con l'ambiente, accoglienza e buon vivere. Alla fine dell'incontro, che fa parte del calendario delle "Settimane Verdi", promosso dall'Amministrazione Comunale, verranno distribuite delle piantine di fiori per dare slancio ad un'iniziativa che ben si integra con le recenti e rilanciate azioni di promozione turistica messe in atto dal Comune monferrino: un paese floreale, accogliente e integrato nell'ambiente circostante, è un paese che attira più visitatori e turisti.




Settimane Verdi: messe a dimora nuove piante
FESTA DEGLI ALBERI CON I BIMBI DELLE SCUOLE

Settimane Verdi: messe a dimora nuove piante FESTA DEGLI ALBERI CON I BIMBI DELLE SCUOLE Diciotto nuovi nati e altrettante piante messe a dimora. E' questo ciò che hanno contribuito a fare i piccoli della scuola d'infanzia che nel parco che circonda la costruzione storica hanno partecipato all'annuale festa degli alberi nell'ambito delle "Settimane Verdi".

"In realtà, spiegano dal Comune - abbiamo piantumato oltre diciotto nuovi alberi in questa occasione, alcuni erano quelli acquistati per abbellire le vie del centro a Natale, comprati proprio per essere posati in primavera (sono stati piantati in via Casale). Con questa edizione, saranno oltre 400 le piante messe a dimora in questi dieci anni dal giorno in cui abbiamo scelto di ridare vita alla "Festa degli Alberi". La prima fu al belvedere "Giovanni Paolo II", pronto per essere inaugurato nell'anno 2009. Oggi ci dedichiamo al rinverdimento di aree dove sono già presenti varie qualità arboree, per aggiungere nuovi alberi. Ed è così che è stato completato il vialetto dell'amatissimo parco cittadino, quello che ospita gli eventi di "PeM! - Parole e Musica in Monferrato", la "Castagnata CAI" e innumerevoli pic-nic, grazie ai tre barbacue presenti in mezzo al verde. Ai piccoli, che hanno contribuito a ricoprire le radici delle piante, mettendo la terra, piantando semi di carote nei vasetti, divertendosi nell'attigua area gioco, è stato omaggiato anche un sacchetto di semi da portare a casa, distribuito dal sindaco Enrico Beccaria.




San Salvatore per il turismo: nuovo punto per i cicloturisti
INAUGURAZIONE DEL PRIMO "BIKE POINT MONFERRATO"

Il 9 marzo sarà un sabato speciale nella città monferrina: dopo i lavori di ristrutturazione di questi mesi, verranno riaperti i portici di piazza Caduti e saranno utilizzabili dai cicloturisti le dotazioni installate sotto le arcate. Nasce così il primo "Bike Point Monferrato", la prima struttura ricettiva dotata di servizi utili per chi ama girare le colline in bicicletta, per chi utilizza la bici elettrica (c'è anche una colonnina per la ricarica) e necessita di posare la propria bici in sicurezza, trovare informazioni utili e volendo, fermarsi per un panino o un pasto nei locali del centro storico. La struttura, affacciata su uno delle due strade Provinciali che attraversano San Salvatore, è facile da trovare, comoda da raggiungere e pratica nei servizi che offrirà. L'apertura del "Bike Point Monferrato", realizzata anche con il contributo del Lions Club Valenza Host che ha acquistato una delle colonnine per il rimessaggio, completamente dotata di attrezzi, pompa, chiavi inglesi, cacciaviti) sarà arricchita negli anni a venire con strutture per i cicloturisti, zona spogliatoi, docce a gettone e un nuovo ufficio turistico, vera e propria stazione di sosta per raccogliere informazioni e riprendere il giro in bici. Le targhe e i pannelli informativi installati sotto le arcate sono in doppia lingua italiano e inglese e sono ricche di notizie, proverbi dialettali e i tracciati del percorso del 45° parallelo (San Salvatore è a metà strada fra polo ed equatore), creato in questi anni e sempre più frequentato da appassionati di giri a piedi e in bici. "Un punto di riferimento per chi vuole esplorare il Monferrato entrando dalla porta principale da sud" afferma il sindaco Enrico Beccaria, fiero promotore di questo progetto che ha pensato di realizzare per andare incontro alle sempre più numerose esigenze riscontrate nei mesi della bella stagione. "Sono sempre più i turisti che raggiungono San Salvatore in bicicletta, quasi tutti sono stranieri ed è così che abbiamo pensato di offrire un luogo dove posare le loro bici, sistemarle e ristorarsi". Un progetto che guarda al futuro e allo sviluppo del turismo sostenibile di cui, San Salvatore, Comune Virtuoso, cerca di inserirsi con una proposta nuova e qualificata.




In occasione della Festa della donna
I PORTICI INTITOLATI A MARIA BENSI

Come ormai è tradizione in occasione dell'8 marzo, precisamente sabato 9, alle ore 10, tutti i cittadini sono stati invitati all'intitolazione ad una donna del porticato di piazza Caduti. Nei mesi scorsi i sansalvatoresi sono stati chiamati a dare indicazione all'amministrazione comunale per l'intitolazione di uno spazio pubblico ad una donna e quest'anno il nome prescelto è quello di Maria Bensi, la prima vicesindaco donna della città di Alessandria, dopo il periodo della dittatura fascista e nativa di San Salvatore Monferrato.

Maria Bensi, classe 1896, è stata anche una sindacalista che contribuì alla fondazione delle ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani), di famiglia contadina, entrò in fabbrica a 11 anni per sostenere una difficile situazione familiare. Venne assunta alla celebre fabbrica di cappelli Borsalino e vi lavorò per quarant'anni. Fu grande sostenitrice dei diritti delle donne lavoratrici, scrisse un libro "Un'operaia alle operaie" e aderì con convinzione, nel periodo del ventennio di Mussolini alle organizzazioni cattoliche che si ispiravano al cattolicesimo sociale. Fu presidentessa delle donne di Azione Cattolica e dopo il 25 aprile 1945 il CLN (Comitato di Liberazione Nazionale) la propone come vicesindaco di Alessandria. Fu sempre vicina ai bisognosi anche negli ultimi anni di vita nella casa di riposo Uspidalì di Valenza, luogo in cui si spense nel 1974.




I sansalvatoresi dell'oratorio primi al CarneValenza 2019
IL CARRO NUMERO UNO A VALENZA E' DI SAN SALVATORE

Successo e soddisfazioni per il gruppo dell'Oratorio Campanone che ha organizzato la sfilata di domenica scorsa a San Salvatore e con i suoi carri e i cortei mascherati ha partecipato alle parate di Alessandria e Valenza. Proprio nella città del gioiello il gruppo dei giovani sansalvatoresi ha ottenuto il primo premio come carro e corteo più belli. Il carro "Castello delle Principesse" e l'omonimo corteo dei figuranti è stato invitato a numerosi carnevali organizzati in tutta la provincia.




Un assessore da record italiano
CARMEN ACUNTO: 70 KG DI SOLLEVAMENTO

Carmen Acunto, assessore allo sport di San Salvatore Monferrato e già campionessa paralimpica di giavellotto, peso e disco, ha aggiunto un ulteriore record al suo palmarès: domenica 18 novembre, in Sicilia, ad Augusta ha ottenuto il titolo di campionessa italiana paralimpica di sollevamento pesi su panca con il primato di ben 70 kg sollevati con le sue possenti braccia. La Acunto, già abituata ai record, avendo partecipato anche alle Olimpiadi di Atene del 2004 e a numerose gare in tutto il mondo, porta la sua società Energym Cortina a vincere col miglior risultato tecnico femminile grazie anche all'aiuto del suo coach, preparatore ed rieducatore motorio Matteo Barbierato che l'ha seguita in questi mesi di allenamento motivandola in questa nuova disciplina oltre alle sue classiche specialità olimpiche. La soddisfazione di Carmen Acunto, classe 1972, leonessa mai arrendevole di fronte alle difficoltà della sua vita su sedia a rotelle, spesso è chiamata a raccontare ai ragazzi delle scuole la sua esperienza di donna sempre attiva nella vita e nella professione di atleta. Un record che si aggiunge a quelli sportivi, il più importante, un esempio vivo e concreto per chiunque.




Al via la raccolta "Amici dello sport"
UNA RACCOLTA PUNTICHE AIUTA LO SPORT E NEGOZI

Un anno fa, nasceva “Amici per la scuola”, la raccolta punti che sosteneva le scuole del paese di cui parlò anche la stampa nazionale e Radio24. Con i soldi raccolti, alcune scuole comprarono giochi in scatola e la Primaria contribuì a rinnovare l’area esterna del cortile delle scuole. Adesso è la volta delle società sportive: saranno loro a beneficiare delle risorse che il Comune mette a disposizione per chi compra nei negozi del centro storico. E’ questa la sfida che l’assessorato al commercio e allo sport del Comune hanno deciso di lanciare insieme con i commercianti, i presidenti delle associazioni sportive e i cittadini. L’organizzazione è del Comune che metterà a disposizione subito 3000 euro e se l’iniziativa avrà successo, altre risorse nel 2019.
“Siamo una comunità vivace con tanta gente attiva, ma i problemi sono sempre dietro l’angolo, così abbiamo fatto una riflessione: i paesi entrano in crisi quando i negozi abbassano le serrande e quando le associazioni chiudono. Noi abbiamo ideato un’iniziativa che rafforza la rete del commercio locale e motiva i presidenti, i volontari e gli sportivi ad acquistare nelle botteghe del centro", afferma l’assessore allo sport che è anche assessore al commercio, Carmen Acunto. Gli fa eco il sindaco Enrico Beccaria: “un anno fa abbiamo avuto riscontri positivi dalla popolazione che ha contribuito al successo di un’iniziativa analoga per le scuole. I sansalvatoresi sono sempre generosi nel raccogliere fondi per obiettivi concreti perché sentono molto il senso di appartenenza. Il nostro motto è la citazione pavesiana Un paese vuol dire non essere soli”. E così, nell’ottica della collaborazione fra Comune e associazioni sportive finalizzata al miglioramento delle dotazioni e a rafforzare i settori giovanili, l’Amministrazione Comunale ha coinvolto i commercianti sansalvatoresi, ideando “Amici dello sport” per sostenere le società di calcio, basket, polisportive, karatè, ginnastica e tennis tavolo. San Salvatore Monferrato, è abituato a fare cose nuove e così risulta che “Amici per lo Sport” sia il primo progetto in Italia con queste caratteristiche. La dinamica è semplice: ogni cliente al termine di ogni acquisto presso i negozi aderenti ottiene il bollino adesivo, “PuntoSport” che, apposto su una scheda, verrà raccolto e conteggiato. Il Comune si impegnerà a suddividere la somma stanziata a bilancio sulla base del numero dei punti raccolti dai sostenitori di ogni singola società. “Amici dello Sport” ha come obiettivo mobilitare la popolazione a concorrere per un progetto di comunità, rafforzando l’identità sociale, identificando le associazioni sportive e la rete del commercio locale come "beni pubblici".




Prossimamente: si organizza una mostra sui negozi di un tempo
CERCASI FOTO D'EPOCA DELLE BOTTEGHE

A pochi mesi dal successo della mostra fotografica “San Salvatore in scena”, dedicata alle compagnie teatrali della città della Torre, l’amministrazione comunale lancia una nuova idea a cui sono chiamati tutti i cittadini, una nuova mostra che raccolga le foto dei negozi di un tempo, gli alimentari delle frazioni, i barbieri e i vecchi caffè, i forni del pane e le filiali di banche ed enti. La mostra, in programma per la primavera del prossimo anno, sarà completata da una storia del commercio sansalvatorese, la sua evoluzione negli anni del boom economico, fino ai giorni nostri. Un altro capitolo del progetto della “banca dei ricordi” che da oltre un decennio il Comune porta avanti attraverso la creazione di un ricchissimo fondo di immagini d’epoca su San Salvatore e i suoi abitanti. Per chi avesse foto o informazioni sui negozi di un tempo: biblioteca@comune.sansalvatoremonferrato.al.it




Nuovi spazi rinnovati alla scuola d'Infanzia e Primaria
NUOVO "SPAZIO GIOCHI" E NUOVO "SPAZIO NANNA"

Lunedì 10 settembre, primo giorno di scuola, il sindaco Enrico Beccaria, l'assessore ai servizi educativi Corrado Tagliabue, il dirigente Maurizio Carandini e tanti genitori ed insegnanti, hanno inaugurato nel cortile di palazzo Cavalli, sede della scuola d'Infanzia e della Primaria la nuova area esterna "Spazio Giochi" con il nuovo tappeto in gomma colata antishock, un nuovo gioco (regalato dall'associazione "Il giardino di Aurora", in ricordo di Aurora Degiorgis) e la nuova vivace recinzione. Uno spazio, sicuro, bello e condiviso, come hanno voluto sottolineare gli amministratori; nato dalla progettazione partecipata con i genitori, dalla raccolta fondi per la quale si sono attivati loro stessi nel dicembre scorso e con i contributi del comprensivo "Valenza A" e della Fondazione BPN. Dopo la benedizione di don Gabriele Paganini, il gruppo ha lasciato i bambini divertirsi nell'area appena inaugurata e si è recato a tagliare il nastro presso il nuovo "Spazio Nanna", il dormitorio nato dall'esigenza di ospitare anche i bambini della scuola d'infanzia San Giuseppe, chiusa lo scorso giugno. L'area, fino a ieri poco utilizzata, è stata totalmente rinnovata con dotazioni nuovissime per il riposo pomeridiano dei piccoli alunni e i nuovi servizi igienici che necessitavano di un totale rinnovo e una sistemazione più consona ai piccoli utilizzatori. Anche i locali della scuola d'infanzia sono stati rimessi a nuovo, ampliando la sala per l'accoglienza mattutina dei genitori, ritinteggiando corridoio e la nuova aula per i piccoli dell'ex San Giuseppe. Sindaco e assessore hanno ricordato come da una triste chiusura, quella dell'Ipab da 150 anni ospitato presso la casa salesiana, si sia cercato di reagire, portando a compimento, con un notevole sforzo economico (oltre 17.000 euro per lo "Spazio Giochi", oltre 20.000 euro per lo "Spazio Nanna") i lavori con l'obiettivo di ottenere l'apertura di una nuova sezione di scuola d'infanzia statale presso la "U. Ollearo" per accogliere le esigenze delle famiglie sansalvatoresi e dei paesi vicini e per tenere viva la scuola sansalvatorese che ha visto, il primo giorno circa 450 alunni varcare la soglia delle scuole della città della Torre Paleologa.





RILASCIO CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA

Visualizza avviso